Come affrontare un colloquio in inglese efficacemente

|

Come affrontare un colloquio in inglese efficacemente

Per accedere ad una posizione lavorativa in un paese diverso dall’Italia, ma spesso anche per candidarsi per un lavoro in una sede italiana di una società con carattere internazionale viene richiesto di affrontare un colloquio in inglese efficacemente.

Il colloquio sostenuto in una lingua diversa da quella madre può essere visto come una difficoltà ulteriore prima di ottenere il posto di lavoro ed in effetti in alcuni casi può diventare davvero un ostacolo che si frappone tra sé ed il lavoro dei propri sogni.

Prima di presentarsi al colloquio in inglese che si ha in programma, è bene prepararsi con cura, per non lasciarsi bloccare dalle situazioni che più frequentemente si possono verificare. Per questo è utile sapere quali siano le più frequenti domande al colloquio, così da poter avere pronte anche delle risposte da dare.

Tipologie di colloquio in inglese

Il candidato potrà sostenere diverse tipologie di colloquio di lavoro in inglese. E’ bene essere pronti a ciascuna di queste, perché l’insicurezza durante il colloquio è uno dei motivi principali che portano a scartare la propria candidatura.

La prima tipologia è il colloquio telefonico o phone interview. Spesso il colloquio al telefono viene sfruttato come prima fase della selezione, per scegliere i candidati che potranno procedere nel percorso che porterà ad ottenere il posto di lavoro.

Alla prima conoscenza al telefono seguirà il colloquio faccia a faccia o face-to-face interview. Il colloquio di persona può anche essere il primo contatto che si ha con la società e non deve per forza sempre essere preceduto da una fase di selezione al telefono.

Superare il primo colloquio faccia a faccia darà la possibilità di ripresentarsi per sostenere il secondo colloquio. Il numero di candidati a questo punto sarà ridotto e il futuro dipendente dell’azienda sarà scelto tra questa ristretta cerchia di persone. Se sei arrivato al secondo colloquio resta concentrato, perché potresti essere assunto a breve!

Nel caso in cui scegliessi di candidarti per un lavoro all’estero, potrebbe essere difficile organizzare un incontro faccia a faccia. Molte aziende sono consapevoli di questa difficoltà e sono solite organizzare dei colloqui tramite Skype: si tratta di fatto di videochiamate, durante le quali ti sarà chiesto di sostenere un colloquio di lavoro in inglese.

Superare l’interview

Ci sono alcune strategie ed alcuni consigli che si possono seguire per superare un colloquio di lavoro in inglese. Seguire i consigli per colloquio di lavoro farà sì che il colloquio vada bene ed aumenterà la probabilità di essere assunti nella posizione lavorativa per la quale ci si è candidati.

Bisogna ricordare però che non basta sostenere bene un colloquio – sia questo in italiano o in inglese – per ottenere il posto di lavoro. Capita spesso infatti che ci si candidi per delle posizioni per le quali il proprio profilo professionale non è adatto.

Per non rischiare di essere esclusi rapidamente dalla selezione del nuovo professionista è importante inviare la propria candidatura e sostenere dei colloqui solo con aziende che sono alla ricerca del proprio profilo professionale e delle proprie competenze. Richiedendo il servizio Virtual International Consultant sarà possibile ottenere un’analisi del proprio profilo professionale, per capire quali sono le aziende alle quali inviare il proprio curriculum e le posizioni per le quali sostenere un colloquio di lavoro.

Il primo consiglio che si può dare è di prepararsi per il colloquio: la strategia migliore è studiare quali siano le caratteristiche della società e quale sia la filosofia aziendale. Nella scheda dell’annuncio per la ricerca di personale c’è una descrizione della posizione lavorativa e di ciò che ci si aspetta dal candidato. Gli esperti dei colloqui consigliano di studiare con attenzione queste schede e di individuare le parole chiave degli annunci, perché sarà proprio su questi temi che verteranno le domande fatte dagli esaminatori.

I temi del colloquio

Tieniti pronto anche a parlare dei temi ricorrenti durante i colloqui per un qualsiasi tipo di posizione lavorativa. Di frequente gli esaminatori chiederanno di parlare delle proprie skills (abilità), degli hobbies (attività nel tempo libero), dei goals (obiettivi) ed anche del salary (stipendio).

Con le domande relative a questi temi chiave gli esaminatori avranno la possibilità di conoscere maggiormente il candidato. Potranno innanzitutto capire se si tratta della figura professionale giusta per la posizione rimasta vacante, ma anche capire la personalità del candidato e quali sono gli obiettivi che il candidato desidera raggiungere. Interessi nel tempo libero ed obiettivi parlano molto del candidato, ecco perché sono indagati sebbene non sembrino essere correlati con le altre domande circa il lavoro.

Per sostenere un colloquio in questa lingua bisogna ovviamente conoscere l’inglese. Potrebbe sembrare un consiglio banale, in realtà capita spesso che profili professionali perfettamente compatibili con la posizione lavorativa vacante non riescano ad essere assunti perché il loro livello di inglese è basso. Sarebbe bene seguire un corso, o ancora meglio fare un’esperienza all’estero per imparare la lingua.

 

colloquio-di-lavoro

 

Colloquio in inglese domande e risposte

Prima di presentarsi al colloquio è utile anche preparare una presentazione in inglese per il colloquio. A tutti i candidati viene chiesto di presentarsi e di parlare dei temi chiave che sono stati indicati in precedenza. Arrivare impreparati ed avere delle esitazioni già durante la presentazione in inglese non permetterà di fare una buona impressione e porterà ad una veloce esclusione dalla selezione del nuovo dipendente.

Nella presentazione metti in luce i tuoi punti di forza ed i motivi per i quali sei il candidato perfetto per la posizione lavorativa. Ricorda però di non esagerare e di non assegnarti qualità che non possiedi: gli esaminatori sono bravi a scovare le bugie e a far cadere in contraddizione i candidati, quindi cerca di essere sincero.

Non resta che vedere un esempio colloquio di lavoro in inglese domande e risposte. Una delle prime domande potrebbe essere “What do you know about our company?”. Con questa domanda gli esaminatori intendono indagare se la candidatura è stata sottoposta perché si è davvero interessati alla posizione lavorativa o solo come una delle tante candidature fatte in contemporanea.

Un’altra domanda frequente è “Why are you interested?”. Nessuno pretende da te una risposta da premio Nobel, semplicemente devi far capire che sei davvero interessato a lavorare nella società e che non ti sei candidato con motivi futili. Le aziende sono attratte dai candidati con motivazioni forti, perché credono che essi possano davvero fare la differenza.

Gli esaminatori indagano spesso anche i punti di forza e le debolezze dei candidati. Tieniti pronto dunque a descrivere le tue professional strengths, ma anche le tue professional weaknesses. Non avere timore a descrivere anche le tue debolezze: non esiste il professionista perfetto, tutti hanno bisogno di crescere, di apprendere nuove nozioni e di padroneggiare nuove abilità.

 

Riccardo Spinelli

Dream Big, Do Bigger

Riccardo-Spinelli-Wexplore - Wexplore