Lavorare all’estero: ecco i pro e i contro

|

Lavorare all’estero: ecco i pro e i contro

Il sogno di molti professionisti è trovare lavoro all’estero. Quando le possibilità di impiego e di crescita in Italia sembrano scarseggiare, l’opportunità di lavorare all’estero può dare una svolta alla carriera. Giovani lavoratori, ma anche professionisti in attività da diversi anni, vanno alla ricerca delle offerte di lavoro all’estero.

In questo approfondimento cercheremo di spiegare come sfruttare al meglio la possibilità di lavorare all’estero. Vedremo quali sono i pro e contro di questa scelta e qual è il metodo migliore per individuare delle offerte di lavoro fuori dai confini nazionali.

Vantaggi e svantaggi di lavorare all’estero

Andare a lavorare in un altro paese ha vantaggi e svantaggi. Prima di prendere questa decisione bisogna valutare bene se il trasferimento possa dare benefici alla propria carriera professionale.

Non sarebbe una scelta saggia lasciarsi trascinare dall’entusiasmo senza prima aver valutato anche le possibili difficoltà. Allo stesso modo non sarebbe una scelta saggia escludere a priori la possibilità di cercare lavoro all’estero solo per il timore di incontrare difficoltà.

Vantaggi del lavoro all’estero

Iniziamo parlando dei vantaggi del lavoro all’estero. Sono tante le persone che scelgono di percorrere questa via e ciò accade perché trasferirsi all’estero per lavorare può dare dei benefici.

Trasferirsi dà la possibilità di crescere sia dal punto di vista professionale che dal punto di vista personale. Ci si troverà immersi in una nuova cultura e ci si dovrà confrontare con modi differenti di approcciare la vita.

Sicuramente un’esperienza all’estero darà la possibilità di imparare una nuova lingua, competenza che torna sempre utile nel mondo del lavoro. Avendo inizialmente dei normali problemi di comunicazione, l’esperienza lavorativa all’estero potrà essere l’occasione perfetta per sviluppare le soft skill.

I vantaggi possono riguardare anche l’aspetto economico. Spesso la scelta di trasferirsi viene presa con l’intento di trovare un lavoro all’estero ben retribuito. Ci sono diverse posizioni lavorative aperte anche agli italiani desiderosi di fare un’esperienza professionale internazionale.

Questo non significa che in Italia manchino del tutto le opportunità di crescita professionale e di aumento dello stipendio. In alcuni settori anche in Italia si può crescere rapidamente, quindi l’estero diventa la soluzione quando nel Bel Paese non sembrano esserci opportunità allettanti.

Il consiglio è di tenere d’occhio le offerte di lavoro in Italia e all’estero e di valutare se sia più conveniente provare ad essere impiegati in Italia oppure altrove. Il trasferimento all’estero è una possibilità che deve sempre essere tenuta in conto, ma se il momento non è propizio è meglio attendere e provare a lavorare in Italia.

Svantaggi del lavoro all’estero

Trasferirsi e lavorare in un altro paese non ha però solo dei vantaggi. Ci sono infatti anche degli svantaggi del lavoro all’estero che devono essere conosciuti. Tutti questi svantaggi possono essere superati, conoscendoli sarà più semplice affrontarli e non lasciarsi intimorire dalle difficoltà che si incontreranno.

La prima difficoltà si incontra immediatamente all’arrivo nel nuovo paese ed è la barriera linguistica. A meno che non si conosca già la lingua del paese in cui si andrà a lavorare, ci vorranno alcuni mesi prima di poter dialogare senza troppe difficoltà.

Non conoscere la lingua del posto spaventa gran parte dei lavori che stanno pensando di trasferirsi. La cosa importante è non farsi prendere dallo sconforto nel primo periodo, cercando di dare invece il massimo per apprendere la lingua il più velocemente possibile. Ci si potrebbe preparare frequentando un corso prima di partire, oppure iscrivendosi subito ad un corso linguistico dopo essere giunti a destinazione.

Un altro svantaggio è la lontananza da familiari ed amici. Trasferirsi significa di fatto cambiare vita e ciò comporta anche l’allontanamento dalle persone care. Se ci si sposta in un paese vicino all’Italia non sarà difficile tornare spesso in patria. Il discorso si complica invece per trasferimenti intercontinentali, perché il ritorno a casa oltre che lungo sarebbe anche costoso.

Vivere in un altro paese implica anche di dover cambiare mentalità. In ogni paese ci sono infatti stili diversi di approccio alla vita ed alla soluzione dei problemi. Cambiare mentalità non è per forza uno svantaggio, anzi potrebbe trasformarsi in un proprio punto di forza. La difficoltà nasce nelle prime settimane, quando non si è ancora abituati alle nuove regole di vita del posto in cui ci si trova.

Come trovare lavoro all’estero: alcuni consigli utili

Come accade per le proposte lavorative in Italia, anche trovare lavoro all’estero potrebbe risultare difficile se non si sa come muoversi. Ci sono infatti alcuni consigli utili che si possono seguire per rendere più alte le possibilità di essere assunti.

Le offerte di lavoro all’estero non mancano di certo, ma non tutte sono davvero allettanti. Il primo passaggio dovrebbe dunque consistere in una selezione delle offerte, scegliendo le migliori tra quelle disponibili.

Decidere di trasferirsi è una scelta importante. Se si prendere questa decisione è per migliorare la propria vita, o comunque per provare a farlo. Può capitare che le cose non vadano come sperato e che si sia costretti a tornare in Italia. Questa eventualità comunque non deve essere vissuta come una sconfitta personale, perché in ogni caso l’esperienza all’estero sarà stata formativa.

Consigliamo innanzitutto di leggere la nostra guida sul lavoro per italiani all’estero. In questo approfondimento abbiamo fatto un punto della situazione e dato alcuni consigli per cercare il lavoro in maniera efficace.

Inviare il CV alle aziende giuste

Per trovare un lavoro all’estero non è sufficiente avere un profilo professionale attraente. E’ necessario infatti che questo profilo professionale venga mostrato alle aziende che potrebbero essere interessate. Ciò comporta la necessità di inviare il CV alle aziende giuste.

Il punto di partenza è capire come fare il CV. Senza un curriculum vitae scritto in maniera corretta e completo di tutte le informazioni non si potrà andare molto lontano. Preparato il CV, è fondamentale che questo venga inoltrato alle aziende più compatibili con le proprie competenze.

A questo scopo si può sfruttare il servizio Career Ready, una nuova forma di consulenza che aiuta i professionisti ad individuare le aziende a cui inoltrare il CV. Richiedendo questo servizio si otterrà un’analisi approfondita del proprio profilo professionale, cui seguirà la ricerca delle migliori opzioni di impiego professionale.

Oltre al curriculum redatto nella maniera corretta, per aumentare le possibilità di ottenere lavoro all’estero può tornare utile una lettera motivazionale in inglese. Con la lettera motivazione si ha la possibilità di spiegare quali sono i motivi che hanno spinto alla candidatura e di dimostrare quanto si desidera quella particolare posizione.

trovare-lavoro

Siti per trovare lavoro

Chi è alla ricerca di offerte di lavoro per italiani all’estero può sfruttare a suo vantaggio dei servizi molto utili. Si tratta dei siti per trovare lavoro, i quali si occupano di raccogliere le offerte e di mostrarle gratuitamente agli interessati.

Questi siti sono delle vere e proprie piattaforme attraverso le quali datori di lavoro e potenziali dipendenti possono incontrarsi. Questi servizi sono vantaggiosi per entrambe le categorie. Per i datori di lavoro individuare i migliori profili professionali disponibili diventa più semplice, mentre ai professionisti viene data la possibilità di trovare impiego e di crescere.

Le piattaforme hanno implementato dei filtri di ricerca. Si consiglia di utilizzarli in maniera appropriata, dal momento che gli annunci di lavoro sono molti e che sarebbe impossibile leggerli tutti. Attraverso l’impostazione dei filtri di ricerca si potranno selezionare solo le offerte di lavoro all’estero alle quali si potrebbe essere interessati.

Riccardo Spinelli

Dream Big, Do Bigger

Riccardo-Spinelli-Wexplore - Wexplore