Lavoro per italiani all’estero: come cercare?

|

Lavoro per italiani all’estero: come cercare?

Sono tanti i professionisti che si mettono alla ricerca di lavoro per italiani all’estero. Spesso si crede che questo fenomeno riguardi solo i più giovani, magari addirittura coloro che non hanno ancora iniziato a lavorare e che vanno direttamente alla ricerca di offerte di lavoro all’estero, ma non è così.

Il trasferimento all’estero per motivi di lavoro riguarda infatti anche i professionisti con molti anni di esperienza alle spalle, i quali possono decidere di dare una svolta alla loro vita lavorativa e di andare alla ricerca di un lavoro all’estero ben retribuito.

In questa guida scopriremo insieme perché molti scelgono di rivolgersi all’estero per il loro futuro professionale, quali siano le offerte di lavoro disponibili all’estero per gli italiani, come fare per individuarle e come fare per scegliere tra più lavori disponibili.

Perché lavorare all’estero?

Sono diversi i motivi che possono spingere a decidere di lavorare all’estero. Molti giovani scelgono di percorrere questa strada perché non vedono di fronte a loro degli sbocchi lavorativi in Italia, o comunque non trovano posto nel settore professionale di loro interesse.

Non riuscire a trovare posto in Italia può essere frustrante per chi si è impegnato durante il periodo scolastico per raggiungere un titolo di studio da spendere poi in ambito professionale. Le difficoltà a trovare un impiego nel nostro paese possono però anche diventare l’occasione perfetta per scoprire nuovi orizzonti, per mettersi alla prova e per dare una svolta radicale alla propria vita, decidendo di trasferirsi all’estero per intraprendere in un altro paese la propria carriera lavorativa.

I professionisti con maggior esperienza scelgono invece di trovare lavoro all’estero perché desiderano fare delle nuove esperienze, che li possano portare a progredire ed anche ad incrementare la retribuzione mensile, la quale dovrebbe crescere nel corso della carriera. Quando le opportunità di crescita professionale in Italia terminano, chi desidera andare avanti e fare ulteriori salti di carriera non ha altra scelta che guardare altrove, prendendo in considerazione anche la possibilità di trasferirsi all’estero per lavorare.

Lasciare il proprio paese natale per mettere al servizio di un altro paese le proprie competenze non è sempre una scelta facile, ma talvolta è una scelta obbligata. Giovani lavoratori e professionisti affermati scelgono la via del trasferimento per fare carriera più velocemente e per essere impiegati subito nel settore di competenza, senza doversi accontentare di altre posizioni lavorative come ripiego, che non sarebbero in grado di portare alla soddisfazione necessaria.

L’importanza del network

Fare un’esperienza all’estero può anche essere la giusta occasione per creare una rete di contatti internazionali. Non si sta parlando di possibili raccomandazioni da utilizzare in futuro, ma di un network di professionisti con cui poter collaborare e da cui poter ottenere anche delle dritte su eventuali opportunità da non lasciarsi scappare.

In molti settori è il network a fare la differenza tra un professionista di successo ed un lavoratore mediocre, ecco perché inserire un’esperienza internazionale nel proprio curriculum potrebbe fare la differenza per la propria carriera futura.

Andare a lavorare in un paese diverso da quello in cui si è cresciuti o nel quale si è già fatta esperienza lavorativa può essere un vantaggio per scoprire nuovi modi di pensare e di lavorare. Essere inseriti in un contesto professionale differente obbliga infatti a cambiare il modo di approcciare il lavoro e porta ad aprire la mente per accogliere gli aspetti di una cultura diversa dalla propria.

Accettare un lavoro per italiani all’estero significa mettersi in gioco ed essere pronti non solo a confrontarsi con un contesto nuovo, ma anche a superare le difficoltà in un contesto non familiare e che potrebbe a primo impatto spaventare.

Offerte di lavoro per italiani all’estero

offerte-di-lavoro

Differentemente da quanto alcuni potrebbero pensare, sono molte le offerte di lavoro per italiani all’estero. I professionisti del nostro paese sono molto richiesti nel contesto internazionale ed in particolare le persone che hanno conseguito un titolo di studio di alto livello.

Chi ha interesse nel trasferirsi per lavorare in un altro paese non deve far altro che navigare tra le diverse offerte di lavoro all’estero che vengono pubblicate in rete ed andare a caccia di quella giusta. Non bisogna lasciarsi scoraggiare da eventuali rifiuti: potrebbe accadere infatti di essere rifiutati, ma questo non deve far dire addio al sogno di lavorare in un paese diverso e di fare un’esperienza indimenticabile, sia dal punto di vista professionale che personale.

Le tante offerte disponibili potrebbero però disorientare. Quale paese scegliere tra i tanti che sono pronti ad accogliere nuovi professionisti? E’ questa la domanda che tutti si pongono prima di inviare la loro candidatura e in alcuni casi l’indecisione è tanto forte da spingere ad abbandonare il progetto di trasferirsi.

Per ricevere dei consigli su quale paese scegliere è utile sottoporsi ad un semplice test. Si tratta del cosiddetto Global Orientation Test, che si propone come valido strumento per capire quale sia il proprio profilo professionale ed in base a questo capire quali siano i paesi migliori in cui andare a lavorare.

Il benessere lavorativo non deriva infatti solo dalla posizione che si ricopre e dalla retribuzione che si percepisce ogni mese, ma anche dal contesto in cui si lavora: il lavoro dei sogni in un paese non adatto al proprio profilo professionale potrebbe trasformarsi in un’esperienza da incubo.

Siti per trovare lavoro

Il primo luogo in cui andare a caccia di offerte di lavoro è Internet. Negli ultimi anni i siti per trovare lavoro hanno riscosso molto successo, basti pensare alla crescita di Indeed, Monster e Infojob per farsi un’idea di quanto questi strumenti possano essere efficaci.

I siti per trovare lavoro si propongono come motori di ricerca per offerte di lavoro. Si possono trovare in pochi minuti sia offerte di lavoro per posizioni da ricoprire in Italia, sia proposte lavorative per posizioni da ricoprire all’estero.

E’ interessante la possibilità di impostare dei filtri, che aiutano a fare una prima selezione delle offerte che potrebbero essere interessanti. Ottenuti i risultati che rispettano i filtri, si procede con la valutazione manuale delle singole proposte lavorative, per individuare quelle che meglio si addicono alle proprie esigenze.

Individuate le posizioni lavorative per le quali ci si vuole candidare arriva il momento di sottoporre la propria candidatura e di far conoscere ai datori di lavoro il proprio profilo professionale. Uno strumento essenziale per mettersi in risalto e per incrementare le possibilità di essere assunti è il curriculum vitae.

Sfruttando il servizio Virtual International Consultant sarà possibile ricevere dei consigli sulle aziende a cui mandare il proprio curriculum ed anche dei consigli su come inviare una candidatura che abbia probabilità di essere notata dai datori di lavoro.

Scorrendo tra le offerte disponibili sarà anche possibile individuare delle opportunità di svolgere un lavoro all’estero ben retribuito. Non basta sapere come trovare lavoro sui principali portali online per essere assunti, bisogna anche inviare un curriculum efficace, che sia in grado di far focalizzare l’attenzione sul proprio profilo professionale.

Quale lavoro scegliere?

Può capitare di non essere certi della posizione lavorativa che si intende ricoprire e di come fare per sfruttare al massimo le proprie competenze e la propria eventuale esperienza professionale. Anche in questo caso non bisogna lasciarsi scoraggiare, perché basta affidarsi a dei professionisti per ricevere una consulenza di carriera e per ottenere dei validi consigli sulla strada da percorrere.

La consulenza personalizzata ha lo scopo di valutare il profilo professionale del candidato e di mettere in luce i suoi punti di forza. Individuando quali siano le principali competenze ed i principali vantaggi che si è in grado di offrire, gli esperti che si occupano della consulenza sapranno indirizzare il candidato verso le posizioni lavorative più adatte, nelle quali sarà in grado di esprimere al massimo le sue capacità.

Scegliere tra due o più offerte di lavoro allettanti non è sempre semplice. Non bisogna commettere l’errore di prendere la decisione finale solo sulla base della retribuzione, perché questa non è l’unico elemento che incide sul benessere lavorativo. Vanno prese in esame anche le potenzialità di crescita e l’autonomia lavorativa. Dei lavori in cui non viene data alcuna forma di responsabilizzazione per il dipendente, oppure nei quali il dipendente è consapevole di non poter migliorare la propria posizione lavorativa non sono valutati positivamente nel lungo termine ed infatti si registra un turnover elevato.

Con una consulenza di carriera sarà possibile prendere in mano il proprio futuro professionale ed impegnarsi per raggiungere gli obiettivi desiderati e per i quali si ha intenzione di impegnarsi al massimo delle proprie possibilità.

 

 

Riccardo Spinelli

Dream Big, Do Bigger

Riccardo-Spinelli-Wexplore - Wexplore